04302017Dom
Last updateGio, 30 Mar 2017 12pm

direttore F. FEDERICO USAI

Brevi

Patologie renali, la Nefrologia si racconta alla cittadinanza

VITERBO - In occasione della giornata mondiale del rene, la Nefrologia della Asl di Viterbo, diretta da Sandro Feriozzi, si apre e si racconta alla cittadinanza in un incontro pubblico che si terrà giovedì 9 marzo, a partire dalle ore 10,30, presso la sala regia di Palazzo dei priori a Viterbo, alla presenza del direttore generale, Daniela Donetti.

La manifestazione è stata pensata per dare risalto a un servizio fondamentale nel territorio per la prevenzione e la cura delle patologie renali, attraverso una formula che vedrà protagonisti i professionisti e le associazioni di volontariato impegnati ad illustrare le attività e le prestazioni che, quotidianamente, vengono erogate agli utenti della Tuscia.

Durante l’incontro verranno, inoltre, illustrati i benefici dei nuovi livelli essenziali di assistenza in relazione alle patologie renali e alle attività di prevenzione, diagnosi, ricerca e cura.

“L’iniziativa a cui abbiamo pensato – spiega Sandro Feriozzi – si svolge in occasione della Giornata mondiale del rene ma anche per celebrare degnamente i 40 anni di attività della Nefrologia a Viterbo. Inizialmente il nostro servizio comprendeva solo una piccola sala per emodialisi, oggi la Nefrologia è diventata un centro di riferimento regionale nel quale si effettua la presa in carico del paziente, dalla prima visita al termine del percorso di cura o alla sostituzione della funzione renale attraverso la dialisi o il trapianto”.

Una presenza fondamentale sul territorio se si considera che le malattie renali colpiscono milioni di persone in tutto il mondo, tra cui molti bambini, che possono essere a rischio già in età infantile. È quindi fondamentale incoraggiare e facilitare l’educazione, la diagnosi precoce e uno stile di vita sano per combattere l’aumento delle malattie renali prevenibili e per il trattamento dei disturbi renali congeniti e acquisiti.

“La giornata di giovedì – prosegue Feriozzi – è anche un’occasione per diffondere l’importante messaggio legato alla prevenzione. Nella maggior parete dei casi, infatti, la funzione dei reni si riduce pian piano nel tempo senza dare disturbi, tanto che la persona non se ne accorge fino a che arriva ad una funzionalità renale ormai ridotta. Per questo va fatta particolare attenzione alla prevenzione, alla diagnosi precoce, alla ricerca”.

Anche per questa motivazione, in concomitanza con lo svolgimento dell’incontro, presso gli ambulatori di nefrologia di tutta la provincia verrà effettuata la giornata “Porte aperte” dalle ore 8 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18, attraverso la quale tutti i cittadini che lo vorranno potranno sottoporsi gratuitamente a un controllo pressorio, a un esame delle urine, alla visita con il nefrologo e a un eventuale arruolamento in ambulatorio per esami più approfonditi.

Pin It